Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tempestivamente e direttamente al tuo indirizzo e.mail tutte le notizie

Ti è appena stato inviato un messaggio. Per concludere la registrazione segui le indicazioni riportate. Grazie per aver dimostrato interesse alla nostra newsletter.

Pensioni INPS - Decreto Milleproroghe

Da www.PMI.it

Il Milleproroghe è legge: guida misure 2017

Pensioni, lavoro, fisco, adempimenti, IVA, SISTRI, sisma, taxi, SISTRI: ecco tutte le scadenze posticipate dal Milleproroghe 2017.

Barbara Weisz - 23 febbraio 2017

Terminato l’iter di conversione in legge del decreto Milleproroghe, approvato in via definitiva, analizziamo misure e novità inserite nel corso del passaggio parlamentare, a partire dallo Spesometro 2017 diventato semestrale, con il dimezzamento degli adempimenti rispetto a quelli previsti dal Collegato alla Legge di Stabilità e comunicazioni dati fatture entro il 16 settembre per il primo semestre ed entro febbraio 2018 per il secondo.

Fra le misure più contestate, lo slittamento di un anno delle norme contro l’esercizio abusivo del servizio taxi e di noleggio auto con conducente. Proroga a novembre (rispetto al precedente termine di marzo) per la lotteria degli scontrini riservata a coloro che effettuano acquisti con carte di credito e di debito. Ennesima proroga per il SISTRI: doppio binario per gli adempimenti relativi al sistema di tracciabilità rifiuti ancora per tutto il 2017, slitta a fine anno anche il termine per il subentro del nuovo concessionario.

Pensioni

Misura importante per i pensionati, che non dovranno restituire lo 0,1% di recupero inflazione 2014-2015: in mancanza di questa proroga, il taglio sarebbe scattato dal prossimo mese di aprile. Si tratta di un adeguamento al recupero dell’inflazione 2014-2015, che da due anni viene prorogato, in presenza di un indice sui prezzi al consumo pari a zero, proprio per evitare che gli assegni previdenziali si riducano.

Lavoro

Confermato il rinvio delle nuove regole sulla quota di riserva nelle imprese tra 15 e 35 dipendenti (obbligo nuova assunzione / presenza in prganico di lavoratori disabili).  Slitta poi al 30 aprile il termine entro cui i lavoratori impatriati (lavoratori dipendenti italiani che rientrano dopo un periodo di almeno cinque anni all’estero) possono esercitare l’opzione per l’abbattimento della base imponibile. Proroga 2017 della GIGS (cassa integrazione straordinaria) per le imprese in aree di crisi industriale complessa.  Prorogata fino al 30 giugno la Dis-Coll, indennità di disoccupazione per i collaboratori, in attesa di un intervento legislativo che renda l’intervento strutturale permanente.

Semplificazioni

Resta fino al 31 dicembre 2017 l’obbligo di comunicazione dei dati relativi agli acquisti intracomunitari di beni e alle prestazioni di servizi ricevute da soggetti stabiliti in altro Stato membro dell’Unione Europea, che era stato abolito dal Decreto Fiscale collegato alla Finanziaria (dl 193/2016). Rimane però l’obbligo delle comunicazioni in questione per i soggetti IVA già tenuti alla presentazione mensile dei Modelli INTRA-2 per gli acquisti di beni o che rientrino in tale periodicità in base all’ammontare delle operazioni intracomunitarie di acquisto di beni (valore superiore a 50mila euro nel IV trimestre 2016 ovvero a gennaio 2017).

Dal gennaio 2018 cambiano le norme sulle comunicazioni di operazioni intracomunitarie, con le modifiche all’articolo 50, comma 6, del decreto 331/1993: niente più obbligo di presentazione per gli elenchi riepilogativi delle prestazioni di servizi, i soggetti identificati ai fini dell’applicazione della disciplina sulla territorialità dell’IVA (enti, associazioni e organizzazioni, anche non soggetti passivi) presentano solo l’elenco riepilogativo degli acquisti intracomunitari (non più quello delle prestazioni di servizi ricevute da soggetti passivi stabiliti in un altro Stato membro dell’Unione europea).

Semplificazione anche sul fronte delle comunicazioni di beni d’impresa a soci e familiari.

Fisco

Prorogata per tutto il 2017 la detrazione IVA al 50% per l’acquisto di nuove case direttamente dalle imprese costruttrici in classe energetica A e B. Abrogato l’obbligo, per i proprietari di immobili, di indicare nella dichiarazione dei redditi la registrazione del contratto di affitto per utilizzare l’agevolazione sugli affitti a canone concordato (riduzione del 30% imponibile).

Terremoto

Niente IMU 2017 per gli immobili danneggiati dal sisma. Esenzione per tutto l’anno dal pagamento dell’imposta di bollo per le istanze presentate alla pubblica amministrazione da persone fisiche, residenti o domiciliate, e imprese con sede legale od operativa nei comuni colpiti dal terremoto. Proroga per tutto il 2017 dell’esenzione fiscale (IRPEF, IRAP e IMU) nelle zone dell‘Emilia Romagna colpite dall’alluvione del 2014 e dal sisma del 20 e 29 maggio 2012.

Fonte: legge di conversione del decreto Milleproroghe